Dott.ssa Manuela Mapelli

Quali alimenti scegliere, come dimagrire in menopausa

Intervista a
Dott.ssa Manuela Mapelli
Come cambia il corpo in menopausa?

Il corpo femminile, che tipicamente è “a pera”, quindi con i fianchi più larghi e la vita più stretta, cambia e diventa “a mela”, più simile a quello dell'uomo. Questo si traduce in un aumento del grasso addominale e di grasso viscerale, che è quello più pericoloso, perché può portare allo sviluppo di malattie cardiometaboliche. Questo significa: aumento del colesterolo, aumento della pressione arteriosa e anche aumento della glicemia, ovvero gli zuccheri nel sangue, che vanno comunque tenuti sempre sotto controllo.

Quali sono i cibi must-have?

Dobbiamo assolutamente mantenere i nostri carboidrati, eliminarli è un errore che purtroppo fanno tante donne: sono fonte di energia, devono essere presenti i cereali, che sono ricchissimi in fibre, perché tengono bassa la glicemia quindi gli zuccheri nel sangue; non bisogna eliminare la pasta, né il riso, i cereali integrali, né il pane.

Devono far parte della nostra alimentazione quotidiana: cereali, pasta integrale, cereali non raffinati, farro, riso integrale, quinoa, amaranto e grano saraceno.

I legumi?

Si devono mantenere perché sono fonte anche di proteine, quindi se li uniamo ad un ottimo cereale ci formiamo un bel piatto unico, saziante, che ci gratifica e fa parte della dieta mediterranea.

Pesce?

Assolutamente sì, fonte di proteine ad alto valore biologico ma soprattutto di omega 3, quelle molecole che sono molto importanti perché sono amiche del cuore, quindi aiutano a contrastare il rischio di malattie cardiometaboliche.

Cibi per la bellezza della pelle esistono?

Chiaro che sì, dobbiamo fare una scorta abbondante di antiossidanti, quelle molecole che troviamo nei cibi di origine vegetale. Quindi tutti i cibi che sono molto colorati e soprattutto di colore rosso e viola – ad esempio la melagrana, l'uva e la barbabietola rossa – sono fonte essenziale di antiossidanti che ci mantengono giovani perché contrastano l'invecchiamento e i radicali liberi.

Perché non dimagrisco anche se sono a dieta?

Tutto gioca attorno al ruolo della glicemia, quindi gli zuccheri nel sangue: dobbiamo cercare di tenerla più bassa possibile, quindi attenzione agli zuccheri nascosti. Soprattutto non abusiamo con la frutta: sì, fa bene, ma non esageriamo, la porzione di frutta per ogni pasto è di circa 150-200 grammi. Ricorriamo ai nostri amati legumi che sono ricchi in fibre e ci saziano, e alle verdure, soprattutto quelle di colore verde e bianco, che aiutano anche nella disintossicazione del nostro fegato, e anche i grassi buoni, come la frutta secca, i semi oleosi, come le noci, le mandorle, i semi di zucca o semi di girasole, sazianti e anche un ottimo antidoto anti-fame.

Vademecum con delle regole?

Sì, regola anti-divano: 10 mandorle spezza-fame, oppure – visto che sono buona – un quadratino di cioccolato extra fondente (almeno all’85%).

Altra sua regola?

Regola delle 3P: Pasta, Pane e Patate, non devono stare tutti nello stesso piatto.

Dobbiamo muoverci, siamo nati per stare in movimento: semplicemente non usate l’ascensore, usate le scale, lasciate la macchina un po' lontano, oppure non utilizzatela e andate a piedi, utilizzate la bicicletta così unite l'utile al dilettevole. Stare in movimento e stare anche all'aria aperta ci fa solo star bene, quindi ci torna il buonumore perché si producono endorfine, gli ormoni del benessere – quindi viva le endorfine, viva il movimento!

Come vuole salutare le nostre amiche?

Bisogna imparare a mangiare senza eliminare delle categorie di cibi, quindi mangiate consapevolmente!

SCOPRI GLI ALTRI ESPERTI

Dott.ssa Stefania Piloni

Esistono “le” menopause, non tanto “la” menopausa, per cui ogni donna segue un proprio copione, ha un proprio modo: c’è chi ha le vampate, chi non ce le ha, ci sono donne che hanno un problema sulla sessualità o donne che invece non ce l'hanno affatto...
LEGGI L'INTERVISTA

Dott.ssa Luigia Panariello

La pelle è l'organo più esteso del corpo umano e quindi risente dei cambiamenti che si verificano durante la menopausa, in particolare la carenza di estrogeni che accompagna proprio la menopausa, è responsabile di alterazioni sia nella struttura, che nella funzione della pelle...
LEGGI L'INTERVISTA